Home » La riorganizzazione aziendale

La riorganizzazione aziendale


Il progetto "Il Ponte dal passato al futuro"

Nel 2011 il Consiglio di Amministrazione ha deciso di dare nuovo impulso alle proprie attività per meglio rispondere all’evolversi delle esigenze sul territorio, presentando il progetto “IL PONTE TRA PASSATO E FUTURO”, con due grandi obiettivi e un piano per realizzarli a partire dal 2012.

Il primo obiettivo, orientato a cambiare il volto e a dare una nuova organizzazione alla gestione aziendale e sociale della Cooperativa Il Ponte, ha coinvolto tutti gli ambiti aziendali e i rapporti con l’esterno su due direttrici: Aziendale e Sociale.

Per la parte Aziendale, con lo scopo di aprire nuove prospettive all’attività lavorativa, adeguare la Cooperativa Il Ponte ai mutati criteri di gestione delle aziende e alle diverse modalità di affrontare il mercato del lavoro, instaurando un rapporto di partnership con i Clienti e di presenza sul mercato in termini di  efficienza, affidabilità e competenza.

Per la parte Sociale, sono stati riaperti i canali di collaborazione con gli Enti gestori e le agenzie del territorio, con i quali sono state elaborate le procedure di inserimento e inclusione delle persone con disabilità e delle persone socialmente svantaggiate. 

Il secondo obiettivo, tutto interno, riguardava le ormai improcrastinabili opere di ristrutturazione dello stabile, ora in fase di conclusione, per mettere la struttura in regola secondo le normative sulla sicurezza e consentire un miglior utilizzo degli spazi a disposizione. 

A conclusione del progetto, rimarrà in essere la prassi acquisita del miglioramento continuo, della formazione, della relazione con gli stakeholder.

Per quanto riguarda la direttrice aziendale, si è partiti con un attento lavoro di analisi effettuato in collaborazione con un consulente esterno, che ha portato alla realizzazione di un piano progettuale programmatico - PPO - per la prosecuzione e lo sviluppo della Cooperativa.

Tale piano prevedeva la sperimentazione di un nuovo modello organizzativo e gestionale, focalizzato sulla corresponsabilità nella gestione aziendale, sulla delega delle funzioni, sull’assunzione di nuove responsabilità, sulla definizione delle procedure di lavoro, sulla formazione del personale.

Il nuovo Consiglio di Amministrazione, insediato nel marzo 2012, ha ridefinito i comportamenti legati alla gestione amministrativa, alle modalità di lavoro, ai compiti e alle funzioni del C.d.A. Inoltre ha istituito una Direzione generale, formata dal Direttore e dai Responsabili dei reparti produttivi, amministrativo e logistica, che si ritrova tutti i giorni dopo la pausa pranzo per condividere:

  • La pianificazione e l’organizzazione delle attività produttive.
  • La verifica del funzionamento dei reparti, del personale impiegato, dei coadiutori e dei responsabili.
  • L’assegnazione delle mansioni e la verifica delle stesse.
  • La progressione e le osservazioni dei percorsi delle persone inserite con progetti di inclusione sociale e/o tirocinio che vengono poi riportate settimanalmente agli educatori di riferimento dei servizi sociali per stabilire le azioni da intraprendere  presso la Cooperativa Il Ponte.
  • La verifica dei tutoraggi formativi.
  • L’analisi mensile dei ricavi e dei centri di costo.

Nello stesso tempo sono stati definiti i protocolli delle singole produzioni/commesse, suddivisi in fasi e tempi di lavorazione, e predisposti report di produzione per ogni lavorazione. Tutto questo, insieme alla riorganizzazione della struttura organizzativa, delle linee di lavoro e del magazzino, ha reso possibile il rispetto dei tempi, una migliore qualità della lavorazione delle commesse e una crescita dei ricavi.

La Cooperativa Il Ponte è oggi in grado di offrire l’intero ciclo produttivo di lavorazione, assemblaggio, collaudo, imballo, fino al prodotto finito destinato al consumatore finale, grazie alla gestione degli approvvigionamenti, alla gestione differenziata del magazzino e alla gestione procedurale per ogni produzione.

 - Il Ponte Cooperativa Sociale a r.l. - ONLUS

  

                                 

Tutte le azioni sono pensate per raggiungere l’ambizioso obiettivo dell’auto sostenibilità, ma sempre considerando le due visioni che determinano l’esistenza e l’essenza stessa della Cooperativa Sociale Il Ponte:

 

  • LA VISIONE SOCIALE: l’azione della Cooperativa Il Ponte è dedicata alle persone con disabilità, alle persone con svantaggio sociale, alle persone in difficoltà. Consideriamo il lavoro come occasione di riscatto, di crescita dell’autostima, di formazione delle competenze e delle professionalità, di rafforzamento delle capacità individuali.
  • LA VISIONE AZIENDALE: la Cooperativa Il Ponte ha una gestione conforme alle imprese profit, sia nell’organizzazione e nell’efficienza delle procedure messe in atto che, appunto, nella sostenibilità.

Per quanto riguarda la direttrice sociale, sono stati ripristinati i rapporti con gli Enti e i Servizi sociali del territorio, riviste le convenzioni, ridefiniti i percorsi e i progetti individuali delle persone in tirocinio e dei soci svantaggiati.

Con gli Enti gestori del territorio è stato elaborato un documento di lavoro condiviso: “Procedure per l’inserimento di personale socialmente svantaggiato”, che codifica i vari passaggi da seguire per l’inserimento in Cooperativa delle persone con svantaggio: accoglienza, osservazione, proposta, inserimento lavorativo, verifica.

A partire dal 2012 sono stati inoltre avviati corsi di formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro (antincendio e gestione delle emergenze, primo soccorso) rivolti a tutti gli occupati, a vario titolo, in Cooperativa; un corso di formazione base per tutti i soci normodotati sul funzionamento della Cooperativa (statuto, Organi, compiti dei soci, bilancio e conto economico); un corso di formazione per responsabili (settori di attività, relazioni interpersonali e gestione dei conflitti, compiti del responsabile, sicurezza sul luogo di lavoro).

IL SECONDO OBIETTIVO era centrato sulle improcrastinabili opere di ristrutturazione dello stabile, con due progetti specifici per consentire un miglior utilizzo degli spazi a disposizione e mettere la struttura in regola secondo le normative sulla sicurezza.

a)     PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE FUNZIONALE DELLA STRUTTURA

  • Utilizzo degli spazi per le attività del personale inserito in Cooperativa.

     Postazioni di lavoro, Sicurezza, Illuminazione , Condizionamento Termico.

  • Utilizzo degli spazi nella gestione dei Clienti.

    Aree di Lavoro, Entrata uscita materiale, Attrezzatura, Magazzino.

  • Utilizzo degli spazi nell’organizzazione dei processi produttivi.

      Postazioni di lavoro per cicli e fasi dal semplice al complesso.

     Magazzini, deposito attrezzatura e  materiale non conforme, aree ecologiche.

b)   PROGETTO DI MESSA A NORMA DELLA STRUTTURA

  • Relazione tecnica dei vigili del fuoco.

Compartimentazione ambienti, Centrale Termica, Centrale Elettrica, Antincendio. Serramenti, Pareti, Soppalchi, Ingressi, Uscite di sicurezza.

Rispetto al progetto iniziale sono state aggiunte altre opere atte a completare la riorganizzazione complessiva delle aree produttive, delle aree magazzino e logistica, delle aree direzionali, con il risultato di essere passati:

  • da 1 a 4 aree produttive  con  12  reparti organizzati e gestiti da personale con responsabilità operative,  opportunamente formato.
  • da 1 a 6 magazzini strutturati secondo le necessità e l’impiego di due magazzinieri – autisti a tempo pieno.
  • da un ufficio con una persona ad un ufficio e una sala riunioni separati con una  gestione amministrativa che impiega 3 persone.

oltre al rifacimento di:

  • impianto antincendio e controllo fumi.
  • impianto elettrico a norma e potenziato.
  • impianto termico e di condizionamento suddiviso per aree secondo le necessità.

e all’acquisto di nuove attrezzature per un’offerta produttiva consona ai bisogni delle aziende con cui collaboriamo.

Gli interventi di natura straordinaria una volta conclusi dovranno necessariamente rientrare in una gestione di manutenzione ordinaria per tenere costantemente adeguata la struttura ai bisogni delle persone impiegate e alle norme di sicurezza.

 

 - Il Ponte Cooperativa Sociale a r.l. - ONLUS

Parallelamente ai due obiettivi di riorganizzazione aziendale e di ristrutturazione e messa a norma della struttura, la Cooperativa Il ponte si è posta l’obiettivo di ampliare l’offerta occupazionale con nuove assunzioni e nuovi inserimenti, in accordo con i servizi sociali del territorio.

La realizzazione degli obiettivi del progetto “IL PONTE TRA PASSATO E FUTURO”, la riorganizzazione della gestione direzionale e dei flussi produttivi, la riorganizzazione degli spazi, l’ottimizzazione della gestione del lavoro, l’apertura di nuove aree produttive, di nuove linee di lavorazione e dei magazzini, hanno consentito un aumento delle persone a vario titolo occupate: Soci Lavoratori normodotati e con certificazione lg. 68/99 - Dipendenti  - Tirocini professionali e Tirocini Socio/Formativi Dgr.42 - P.A.S.S. Dgr. 22, Stage e Alternanza Scuola Lavoro.

Il Ponte Cooperativa Sociale a r.l. - ONLUS

Dove siamo